Il Testo Unico 81/2008 (ex normativa DPR 547/1955 art. 34) che prevede che in tutte le attività lavorative debbano essere predisposti mezzi di estinzione idonei. Questi mezzi devono essere mantenuti in efficienza e controllati almeno una volta ogni 6 mesi da personale esperto.
Se non si rispetta tale legge, si incorre in sanzioni di cui il datore di lavoro è l’unico responsabile insieme al Responsabile della sicurezza. Gli organi preposti al controllo sono i Vigili del Fuoco, l’ASL e tutti i corpi di vigilanza come Polizia, Carabinieri, Vigili Provinciali, Guardia di Finanza ecc. Essi sono molto rigidi e la sanzione spesso scatta anche in fase di semplice controllo.
Effettuiamo il controllo, la revisione, la ricarica e il collaudo dei mezzi di estinzione, come richiesto dalla norma UNI 9994, che prescrive i criteri da seguire al _ne di garantire l’efficienza operativa degli apparecchi. Questa attività viene espletata in modo ottimale attraverso una gestione computerizzata delle precise scadenze in cui si debbono sottoporre al controllo, alla revisione ed al collaudo ogni singolo estintore.
Durante tali controlli vengono reperiti sistematicamente tutti i dati tecnici degli apparecchi antincendio e viene predisposto un foglio di lavoro che pone in evidenza le anomalie rilevate durante le operazioni di manutenzione.

antincendio

Noleggio estintori

626Antincendi offre un contratto di noleggio estintori per uno o due anni (anche 6 mesi) che inizia dalla data di stipula, comprendendone anche l’assistenza semestrale, la revisione e il collaudo in una formula “tutto incluso”.
Il cliente ha a disposizione un numero predefinito di estintori e ne è l’affittuario fino alla scadenza del contratto. Alla scadenza, se il cliente non avrà mandato una disdetta scritta (4 mesi prima dell’ultima visita), il contratto sarà rinnovato automaticamente.
Il cliente è responsabile dell’estintore e noi ne garantiremo l’efficienza per tutta la durata del contratto. Gli estintori noleggiati dovranno essere omologati e rispondere a tutti i requisiti di sicurezza previsti dalla normativa.
Sarà compito del nostro staff di tecnici verificarne l’efficienza.

Il contratto comprende:

  • il servizio di manutenzione secondo la Norma UNI (controllo semestrale)
  • la revisione, cioè il cambio dell’estinguente ogni 3 anni per la polvere, ogni 5 anni per il Co²
  • il collaudo, cioè la prova che la bombola sia perfettamente omologata per polvere e schiuma ogni 12 anni e per i Co² ogni 10 anni
  • la polizza assicurativa (RCT) per danni a cose e persone (esempio: scoppia un incendio, si interviene con l’estintore ma non funziona, questa polizza servirà a pagare gli eventuali danni)
  • la ricarica nel caso si utilizzi l’estintore per spegnere un incendio

Servizio di Manutenzione estintori

626Antincendi propone contratti di assistenza tecnica con la formula “full service”, un servizio che comprende:

  • l’uscita del tecnico
  • la pressurizzazione, lubrificazione ed ingrassaggio delle parti meccaniche
  • le eventuali ricariche e i pezzi di ricambio necessari per un corretto funzionamento
  • il cartellino aggiornato all’ultima visita effettuata
  • la programmazione della data di effettuazione della visita successiva che avverrà dopo 6 mesi
  • il sigillo di sicurezza
  • il rilascio del verbale di manutenzione effettuata (DPR 37/98)
  • l’aggiornamento del registro antincendi
  • La RICARICA in caso di utilizzo è compresa nel contratto e non è limitata al numero degli estintori (ad eccezione dei carrellati)
  • Il servizio comprende anche una polizza RCT a rimborso di eventuali danni causati dal mancato funzionamento dell’estintore
  • Il collaudo non è compreso nel contratto, se un estintore non supera il collaudo, il cliente è tenuto a pagare la prova di resistenza

Sostituzione estintori

Il servizio di sostituzione estintori è un’offerta che 626 Antincendi ha messo a punto in vista dell’introduzione del SISTRI e dell’innalzamento dei costi che il sistema di tracciabilità dei rifiuti comporta. L’offerta consiste nel proporre la “sostituzione” dell’estintore usato con uno nuovo anziché procedere con revisioni e collaudi.

Revisioni e collaudi

La normativa prevede che l’estintore venga sottoposto a revisione ogni tre anni, la revisione è la sostituzione della sostanza estinguente all’interno della bombola.
Il collaudo invece viene effettuato ogni sei anni se l’estintore è fabbricato prima dell’ottobre 2002, ogni 12 anni se fabbricato dopo l’ottobre 2002. Il collaudo è la “prova pressione” della bombola.

Registro antincendi

Registro delle manutenzioni UNI 9994-1
Questo registro è stato approntato per annotare le attività di manutenzione svolte sugli estintori di incendio portatili e carrellati ai sensi della norma UNI 9994-1.

La persona responsabile (come definita dalla norma) deve predisporre:

  • un programma di manutenzione e deve tenere le registrazioni delle ispezioni eseguite in conformità alla UNI 9994-1 e/o con le istruzioni del produttore;
  • provvedere alla sorveglianza degli estintori;
  • affidare le attività di manutenzione a persone competenti o ad azienda di manutenzione del settore, che si avvale di persone competenti, che esegua come minimo le attività di seguito specificate rispettando, ove necessario, le opportune istruzioni d’uso e manutenzione dei prodotti.

Il programma di manutenzione deve permettere di mantenere in efficienza gli estintori e garantire il livello di protezione iniziale contro il rischio di incendio.