Il Datore di Lavoro RSPP formatore dei propri lavoratori

Con un decreto interministeriale datato 6 marzo 2013, il governo ha completato le indicazioni presenti negli accordi Stato Regione del 21 dicembre 2011 con i quali si disciplinano la formazione del Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP e dei lavoratori, definendo i cosiddetti criteri di qualificazione del formatore per la sicurezza.

Tale decreto, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 marzo 2013 ed entrato in vigore il 18 marzo 2014, stabilisce una volta per tutte i titoli che devono possedere i formatori in termini di conoscenze, esperienza di insegnamento e capacità nella didattica a soggetti adulti.

Per adeguare e facilitare la formazione dei lavoratori (ai sensi dell’art. 37 del D.lgs.81/08 e s.m.i.) tenendo conto delle caratteristiche del tessuto produttivo italiano fatto di numerose microimprese, nel decreto interministeriale è previsto che il Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ed abbia quindi seguito i corsi di formazione ai sensi dell’art. 34 del D.Lgs.81/08, può svolgere l’attività formativa nei soli riguardi dei propri lavoratori per un periodo di 24 mesi a partire dal 18 marzo 2014.

Al termine di tale periodo (dal marzo 2016), il Datore di Lavoro che intenda svolgere l’attività formativa direttamente ai propri lavoratori, dovrà dimostrare di essere in possesso di uno dei criteri previsti per i formatori.